Cosa facciamo

Il Comune di Sciacca, ma anche quelli confinanti, spendono ogni anno centinaia di migliaia di euro, senza riuscire a contenere il fenomeno del randagismo, considerando che tale fenomeno  è sempre dilagante la Sezione di Sciacca dell’ANTA onlus, ritenendo necessario un’ulteriore sforzo per cercare di limitare il fenomeno del randagismo, in collaborazione con la sede Nazionale, ha proposto al Comune la realizzazione di un rifugio che la stessa si impegna di realizzare senza costi per l’ENTE con il solo scopo di gestire il fenomeno, per cercare di ridurlo con innumerevoli benefici per il Comune, per i cittadini e soprattutto per i cani che troverebbero un’adeguata sistemazione.

Oltre a essere impegnata con le istituzioni locali, le attività che l’associazione svolge,    e che intende incrementare  attraverso l’impegno di volontari, mirano ad un

opera di controllo   e di intervento sul territorio   per accudire, curare, sterilizzare e affidare cani abbandonati bisognosi di essere accuditi e assistiti.

Pensiamo che il controllo delle nascite, le adozioni, l’istituzione dei cani di quartiere, il coinvolgimento della comunità attraverso campagne di sensibilizzazione siano le soluzioni che ridiano dignità alla città e ai nostri amici a quattro zampe.

E’ per questo che l’associazione si propone di allargare i propri associati con una campagna di tesseramento che dia un’identità a tutti quelli che volessero dare il proprio contributo aderendo agli scopi dell’associazione.

Pin It on Pinterest

Share This